Wikipedia

iDevice icon Articolo Wikibooks

Analisi logica della proposizione

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

(Reindirizzamento da Analisi logica)
bussola Disambiguazione – Se stai cercando l'analisi del periodo, vai qui.

Indice

L'analisi logica o sintassi, è il procedimento che permette di riconoscere i singoli componenti di una frase.

Cenni preliminari

Le frasi in analisi logica

In analisi logica, si distinguono tre tipi di frasi, con caratteristiche differenti, la frase minima, la frase semplice e la frase complessa.

  1. La frase minima è composta da soli due elementi: il soggetto ed il predicato sia nominale che verbale.
  2. La frase semplice, è dotata di senso compiuto, possiede un solo verbo ed un solo soggetto con dei complementi o delle espansioni.
  3. La frase complessa, possiede le stesse caratteristiche della frase semplice, con la differenza che possiede più di un predicato, e una "parte di frase" chiamate proposizioni per ognuno di questi.

I sintagmi

Un sintagma è un "pezzo di frase", e individua le parti da analizzare. Ad esempio La Divina Commedia è stata scritta nel 1300 da Dante Alighieri, sommo poeta fiorentino andrà divisa in questo modo: La Divina Commedia / è stata scritta / nel 1300 / da Dante Alighieri / sommo poeta fiorentino, così che al momento dell'analisi, le parti da analizzare saranno già divise.

Gli elementi che formano una frase

Gli elementi fissi

Predicato

Il predicato è il motore della frase, ovvero ciò che indica l'azione che il soggetto compie in una frase può essere nominale se è formato da un verbo + aggettivo. In questo caso, esprime una qualità come ad esempio è stata una giornata calda oppure Giovanna è bionda. Verbale se il verbo è solo come ad esempio Francesco questa sera andrà alla festa di compleanno di Luca

Soggetto

Il soggetto è colui che compie o subisce l'azione espressa dal predicato o meglio è l'ente a cui si riferisce il predicato. (Es. io sono amato; sono amato = predicato, io = soggetto, chi compie l'azione, chi ama non è espresso in questa frase).

Elementi variabili

I complementi

I complementi sono parti del discorso che ampliano la frase con informazioni di qualunque genere. Durante l'analisi logica, è possibile aiutarsi nel riconoscimento dei complementi indiretti con una tavola che potete trovare qui: Tavola complementi indiretti Ecco un elenco dei complementi

Complementi
Logo letteratura

Diretti: oggetto - predicativo del soggetto - predicativo dell'oggetto - relazione

Indiretti: abbondanza e privazione - agente - aggiunzione - allontanamento o separazione - argomento - causa - causa efficiente - circostanza - colpa o accusa o delitto - compagnia o unione - concessivo - distribuzione o distributivo - esclusione - età - fine o scopo - limitazione - stato in luogo - moto a luogo - moto da luogo - moto per luogo - moto entro luogo circoscritto - materia - mezzo o strumento - modo o maniera - origine o provenienza - paragone - pena o condanna - qualità - quantità (sottotipi: differenza - estensione - distanza - stima o valore - prezzo - peso e misura) - rapporto o reciprocità - sostituzione o scambio - specificazione (tipi particolari: denominazione - partitivo) - tempo determinato - tempo continuato - termine - vantaggio e svantaggio - vocazione

Portale Linguistica - Progetto Linguistica - Voci di linguistica - Il bar linguistico generale

 

Eseguire l'analisi logica di una frase

Per eseguire l'analisi logica di una qualunque frase, bisogna seguire determinate operazioni:

  1. Dividere la frase in sintagmi
  2. Sottolineare il predicato e risalire al soggetto
  3. Eseguire l'analisi logica di ogni sintagma

La divisione in sintagmi

Un sintagma è un "pezzo di frase", e individua le parti da analizzare. Ad esempio La Divina Commedia è stata scritta nel 1300 da Dante Alighieri, sommo poeta fiorentino andrà divisa in questo modo: La Divina Commedia / è stata scritta / nel 1300 / da Dante Alighieri / sommo poeta fiorentino, così che al momento dell'analisi, le parti da analizzare saranno già divise.

La ricerca del predicato e risalire al soggetto

Ricercare il predicato prima di iniziare l'analisi logica, è molto utile per evitare che si confonda il complemento oggetto con il soggetto. Ciò è pressoché inutile, in frasi minime, ma nelle frasi semplici e complesse, può esservi di grande aiuto. Nella frase La Divina Commedia è stata scritta nel 1300 da Dante Alighieri, sommo poeta fiorentino, il verbo è alla forma passiva, ovvero, il soggetto compie l'azione di subire l'azione compiuta dal Complemento d'agente. Il predicato, in questo caso è è stata scritta. Mi pongo ora la domanda Chi compie l'azione di essere stata scritta ? La risposta corrisponde al soggetto, in questo caso sarà La Divina Commedia. Se la frase fosse stata in Forma Attiva, ovvero, Dante Alighieri, sommo poeta fiorentino, nel 1300 ha scritto la Divina Commedia, un'opera poetica, il soggetto sarebbe stato Dante Alighieri-

Eseguire l'analisi logica

A questo punto, bisogna eseguire l'analisi logica vera e propria della frase, ma prima, bisogna apprendere dei concetti preliminari:

Gli elementi della frase

Per prima cosa, riscriviamo la frase, divisa in sintagmi, e come nell'analisi grammaticale analizziamo i sintagmi

La Divina Commedia

 

Soggetto
è stata scritta predicato verbale
nel 1300 complemento di tempo determinato
da Dante Alighieri complemento d'agente
sommo poeta fiorentino complemento predicativo dell'oggetto + attributi

Collegamenti esterni

  • Analisi Logica Online

Questo articolo è sotto la licenzaLicenza di Documentazione Libera GNU. Esso usa materiale daarticolo"analisi logica".

Questo articolo è sotto la licenza Creative Commons Attribution-NonCommercial 2.5 License