I Lincei per la scuola a.s. 2019-20: laboratorio di geometria della classe 2H della scuola secondaria

I LINCEI PER UNA NUOVA DIDATTICA NELLA SCUOLA: UNA RETE NAZIONALE

CURRICULUM VERTICALE DI MATEMATICA  - Polo di Roma - a.s. 2019/2020

La classe 2H della scuola secondaria con la prof.ssa Furlani ha partecipato al  laboratorio 3. Geometria e percezione coordinato dal dott. Daniele Pasquazi  e dalla prof.ssa Laura Tomassi. Il laboratorio è stato rivolto a docenti di scuola primaria e secondaria di primo grado.

Sperimentazioni recentemente condotte nelle classi hanno confermato le molteplici difficoltà manifestate dagli studenti a codificare informazioni dalle figure. Tale limite ostacola naturalmente la ricerca di strategie risolutive di problemi geometrici ma anche di quelli aritmetici richiedenti un approccio geometrico per comprendere le motivazioni di tali strategie. Sono state fatte alcune proposte per individuare tali difficoltà negli studenti e, per aiutarli a superarle, si sono presentate attività laboratoriali che hanno preso spunto anche da Euclide, Leonardo e Maria Montessori, nelle quali si sono utilizzati materiali didattici opportuni per stimolare le capacità percettivo geometriche. Per l’emergenza COVID 19 gli incontri sono stati sospesi il 5 marzo 2020.

Presentiamo di seguito il lavoro dei ragazzi della 2H:

https://www.flipsnack.com/688A6766AED/equivalenza-figure-inventate-da-noi.html

 

  • Attraverso il lavoro svolto abbiamo cominciato a riflettere sulla diversità dei termini uguaglianza ed equivalenza che spesso vengono confusi.
  • Abbiamo ragionato sull’equivalenza ottenuta per sottrazione di parti uguali; si giunge ad una prima conclusione che se a due superfici uguali si tolgono due superfici uguali (propriamente contenute nelle prime) le rimanenti non è vero che sono sempre uguali mentre è sempre vero che sono sempre equivalenti.
  • Un ragionamento analogo è stato fatto fare sull’equivalenza ottenuta per somma di parti uguali; si giunge ad una nuova conclusione che se a due superfici uguali si aggiungono due superfici uguali le rimanenti non sono sempre uguali mentre è sempre vero che sono sempre equivalenti.
  • Le figure contenute nella presentazione sono state inventate dagli alunni unendo metodo, creatività ed astrazione