Modalità di controllo del c. d. “Green Pass”

icona green pass 28713 5210Modalità di controllo del c. d. “Green Pass” - misure urgenti per l’esercizio in sicurezza delle attività scolastiche e integrazione circolare n.2

 

 

Il decreto legge 6 agosto 2021, n. 111 ha disposto che dal 1 settembre 2021 e fino al 31 dicembre 2021 tutto il personale scolastico debba possedere e sia tenuto a esibire la certificazione verde Covid-19, meglio nota come “Green pass”.

Pertanto, a far data dal 1 settembre 2021 il personale in indirizzo si regolerà come segue per quanto riguarda l’accesso ai vari plessi di servizio, sia per le attività didattiche sia per gli impegni collegiali:
1) all’entrata, ciascun dipendente si recherà come prima cosa alla guardiola dei collaboratori
scolastici; qui è presente un dispositivo su cui è installata la app ufficiale di verifica del green pass
“Verifica C19”;
2) un incaricato, presente in guardiola, verificherà il possesso e la validità del green pass e ne
appunterà l’avvenuto controllo;
3) in assenza di green pass ovvero con certificazione non valida a qualunque titolo, il personale incorrerà nelle sanzioni previste e dovrà immediatamente lasciare l’edificio, dandone avviso al referente di plesso ovvero a uno dei collaboratori del dirigente e alla segreteria del personale.
Allo stato attuale della normativa, la procedura va ripetuta ogni giorno e il personale è tenuto ad avere sempre con sé il green pass. Sono possibili anche controlli a campione durante la giornata scolastica.
Qualora sopraggiungano novità normative al riguardo, le modalità di controllo saranno aggiornate.
Si ritiene di fare cosa gradita allegando alla presente una carrellata di FAQ esplicative circa l’argomento.
Copia della presente circolare va stampata e affissa all’ingresso di ogni plesso.
Misure urgenti per lfesercizio in sicurezza delle attivita scolastiche, informativa n. 2, integrazione.
In base alla normativa attualmente in vigore (fatte salve possibili integrazioni e/o modifiche), per tutelare la salute pubblica e mantenere adeguate condizioni di sicurezza nell'erogazione in presenza del servizio di istruzione, dal 1‹ Settembre p.v. al 31.12.2021 (attuale termine di cessazione dello stato di emergenza), tutto il personale scolastico deve possedere ed e tenuto ad esibire la certificazione verde COVID-19 anche nota come GREEN PASS (certificato verde).
La norma a tale riguardo definisce al contempo un obbligo di gpossessoh e un dovere di gesibizioneh della certificazione verde COVID-19
Rilascio certificazione verde COVID-19
Si riportano di seguito le condizioni di rilascio della certificazione verde COVID-19:
. avvenuta vaccinazione anti-SARS-CoV-2, al termine del prescritto ciclo. La certificazione verde COVID-19 e rilasciata anche contestualmente alla somministrazione della prima dose di vaccino e ha validita dal quindicesimo giorno successivo alla somministrazione fino alla data prevista per il completamento del ciclo vaccinale;
. avvenuta guarigione da COVID-19, con contestuale cessazione dell'isolamento prescritto in seguito ad infezione da SARS-CoV-2, disposta in ottemperanza ai criteri stabiliti con le circolari del Ministero della salute;
. effettuazione di test antigenico rapido o molecolare con esito negativo al virus SARS-CoV-2 nelle 48 ore precedenti;
N.B. La validita della certificazione puo essere revocata per i vaccinati in caso di contagio o di contatto ad alto rischio.
Esenzione certificazione verde
Il Ministero della Salute - circolare n. 35309 del 4 agosto 2021 - ha disciplinato la situazione dei soggetti per i quali la vaccinazione anti SARS-CoV-2 viene omessa o differita in ragione di specifiche e documentate condizioni cliniche. Per tali soggetti e previsto che sia rilasciata una certificazione di esenzione dalla vaccinazione. La certificazione di esenzione alla vaccinazione anti-COVID-19 e rilasciata dalle competenti autorita sanitarie in formato anche cartaceo e ha validita massima fino al 30 settembre 2021. Per le caratteristiche dell'esenzione vedere il paragrafo gControllo certificati di esenzioneh che riporta parte della normativa sopra citata.

Controlli certificazione verde e certificati di esenzione
I soggetti incaricati dalla scrivente alla verifica delle certificazioni verde e di esenzione potranno far accedere nellfistituto esclusivamente i lavoratori muniti di certificazione verde COVID-19 con le esclusive tipologie di risultati con schermata verde o azzurra o di documento di esenzione.
Relativamente ai controlli si specifica che:
a) Controllo certificazione verde
Il dirigente scolastico ed il personale dallo stesso incaricato hanno il potere-dovere di effettuare il controllo della certificazione verde COVID-19 mediante lfAppVerificaC19 e, ove necessario, richiedere lfesibizione del documento di identita.
La verifica delle certificazioni verdi COVID-19 e effettuata mediante la lettura del QR code e consente unicamente di controllare l'autenticita, la validita e l'integrita della certificazione, e di conoscere le generalita dell'intestatario, senza rendere visibili le informazioni che ne hanno determinato l'emissione. In questa attivita dunque non sono trattati dati rilevanti ai fini della tutela della riservatezza dei dati personali.
Nella verifica della certificazione verde COVID-19 mediante la citata App si possono verificare 3 tipologie di risultati:
. schermata verde: la certificazione e valida per l'Italia e l'Europa;
. schermata azzurra: la certificazione e valida solo per l'Italia;
. schermata rossa: la certificazione non e ancora valida o e scaduta o c'e stato un errore di lettura.
b) Controllo certificati di esenzione
I soggetti esentati non dovranno mostrare la certificazione al personale delegato al controllo ma saranno invitati ad esibire la stessa al dirigente scolastico nella sede centrale (piazza Winckelmann 20), telefonando al 0685219146 e fissando preventivamente un appuntamento. Non sara necessario lfappuntamento per chi accedera alla sede centrale il 1‹ settembre nella fascia oraria dalle ore 8:00 alle ore 14:00. Successivamente potrebbero essere emanate disposizioni integrative rispetto alle modalita di controllo dei certificati di esenzione.
I Certificazioni di esenzione alla vaccinazione anti-SARS-CoV-2 possono essere rilasciate direttamente dai medici vaccinatori dei Servizi vaccinali delle Aziende ed Enti dei Servizi Sanitari Regionali o dai Medici di Medicina Generale o Pediatri di Libera Scelta dellfassistito che operano nellfambito della campagna di vaccinazione anti-SARS-CoV-2 nazionale.
Le certificazioni dovranno contenere:
. i dati identificativi del soggetto interessato (nome, cognome, data di nascita);
. la dicitura: gsoggetto esente alla vaccinazione anti SARS-CoV-2. Certificazione valida per
consentire lfaccesso ai servizi e attivita di cui al comma 1, art. 3 del DECRETO-LEGGE 23
luglio 2021, n 105;
. la data di fine di validita della certificazione, utilizzando la seguente dicitura gcertificazione
valida fino al _________h (indicare la data, al massimo fino al 30 settembre 2021);
. Dati relativi al Servizio vaccinale della Aziende ed Enti del Servizio Sanitario Regionale in
cui opera come vaccinatore COVID-19 (denominazione del Servizio . Regione);
. Timbro e firma del medico certificatore (anche digitale);
. Numero di iscrizione allfordine o codice fiscale del medico certificatore.
I certificati non possono contenere altri dati sensibili del soggetto interessato (es. motivazione clinica della esenzione).

Mancato possesso o esibizione della certificazione verde COVID-19 o del Certificato di esenzione
Il mancato possesso della certificazione verde COVID-19 o del Certificato di esenzione non consente lfammissione al servizio ed e considerato gassenza ingiustificatah.
Per effetto di tali disposizioni normative il personale scolastico sprovvisto della certificazione verde COVID-19 o certificato di esenzione non puo accedere presso lfistituzione scolastica e non puo svolgere le funzioni proprie del profilo professionale di appartenenza.
Allo stato attuale, chi viola lfobbligo di possesso/esibizione della certificazione verde COVID-19, e soggetto alle seguenti conseguenze:
- applicazione della sanzione amministrativa pecuniaria da . 400 ad . 1.000;
- lfassenza conseguente alla non ammissione in servizio e considerata ingiustificata per i primi quattro giorni;
- in assenza di chiarimenti normativi si sottolinea che in ottemperanza all'art 55 quater del dlg. 165/2001 al quarto giorno di assenza ingiustificata il DS deve comunicarlo all'UPD per l'attivazione, non di competenza del dirigente, di un eventuale procedimento disciplinare che potrebbe concludersi con il licenziamento.
- dal quinto giorno di assenza il rapporto di lavoro e sospeso e non sono dovuti la retribuzione ne altro compenso o emolumento, comunque denominato

Si coglie lfoccasione per rinnovare l'obbligo di osservanza delle misure di sicurezza in vigore fino al termine di cessazione dello stato di emergenza (al 31 dicembre 2021):
. E fatto divieto di accedere o permanere nei locali scolastici ai soggetti con sintomatologia respiratoria o temperatura corporea superiore a 37,5
. E fatto obbligo di utilizzo dei dispositivi di protezione delle vie respiratorie, fatta eccezione per i bambini di eta inferiore ai sei anni, per i soggetti con patologie o disabilita incompatibili con l'uso dei predetti dispositivi e per lo svolgimento delle attivita sportive;
. E raccomandato il rispetto di una distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro salvo che le condizioni strutturali-logistiche degli edifici non lo consentano.
Ulteriori informazioni possono essere reperite allfindirizzo www.dgc.gov.it/web/faq.html .
La presente ha valore di notificazione pertanto tutto il personale scolastico è tenuto all'osservanza delle prescrizioni richiamate.