alert

Si avvisa che gli uffici amministrativi potranno assicurare l’attività esclusivamente on line. Eventuali esigenze degli utenti sono soddisfatte a distanza, attraverso comunicazioni e-mail ai seguenti indirizzi di posta elettronica:

PEO rmic8ec00c@istruzione.it   PEC rmic8ec00c@pec.istruzione.it   Infanzia/Primaria icpiazzawinckelmann@gmail.com

Secondaria I grado secondariawinckelmann@gmail.com 

Qualora fosse necessario il contatto telefonico, si invita l’utenza a specificarlo nella comunicazione e-mail, indicando al contempo un proprio recapito telefonico e la motivazione della richiesta.

BIODIVERSITÀ E ACCETTAZIONE DI SÉ: un percorso progettuale realizzato dalla classe 3N della scuola secondaria di primo grado con la collaborazione dell’ISS

 

sperimentare saluteNel corrente a.s. 2019-20 la classe 3N della scuola secondaria di primo grado, coordinata dalla docente di matematica e scienze Marina Furlani, ha realizzato il percorso “Biodiversità e Accettazione di sé”, progetto sperimentale coordinato dall’Istituto Superiore di Sanità in collaborazione con Ministero della Salute e Ministero dell’Istruzione.

I disturbi dell'alimentazione (DA) sono malattie complesse determinate da condizioni di disagio psicologico ed emotivo che portano, chi ne è affetto, a vivere con una ossessiva attenzione al proprio aspetto fisico, al proprio peso e ad un eccessivo controllo su di esso;

 

  • I (DA) sono strettamente correlati tra loro dalla presenza di un anomalo rapporto con il cibo e spesso bassi livelli di autostima;
  • Dagli anni ‘90 la notevole accelerazione della globalizzazione di modelli e stereotipi sociali, favorita dai nuovi mezzi di comunicazione digitale, le trasformazioni culturali delle abitudini familiari e sociali del mangiare e della convivialità, hanno portato ad un aumento vertiginoso dei DA con una vera e propria “epidemia sociale”.

L'età di insorgenza dei disturbi si sta abbassando; possiamo vedere già bambini di 10-11 anni soffrire di DA;

  • La patologia non riguarda più solo gli adolescenti, ma va a colpire anche bambini in età prepubere, con conseguenze molto più gravi sul corpo e sulla mente. Un esordio precoce può infatti comportare un rischio maggiore di danni permanenti secondari alla malnutrizione, soprattutto a carico dei tessuti che non hanno ancora raggiunto una piena maturazione, come le ossa e il sistema nervoso centrale;
  • Questi disturbi rappresentano un importante problema di salute pubblica, e data la loro complessità, l’intervento precoce riveste un’importanza particolare;
  • Nel mese di settembre 2017 sono state presentate dal Ministero della Salute le ‘linee di indirizzo nazionali per la riabilitazione nutrizionale nei pazienti con disturbi dell’alimentazione (da)’;
  • Nel mese di dicembre 2017 è stato firmato un accordo di convenzione tra il Ministero della Salute e l’Istituto Superiore di Sanità per la definizione di un nuovo protocollo sperimentale indirizzato alle classi terze della scuola secondaria di primo grado il cui obiettivo finale è quello di prevenire l’insorgenza dei da.

Il progetto si è svolto secondo la seguente articolazione:

IN CLASSE:

  • 1 incontro con gli esperti;

Durante il periodo di  DAD

  • 2 incontri con gli esperti realizzati tramite videolezioni, inserite successivamente nella classe virtuale di scienze della classe;
  • Discussione e ideazione di prodotti multimediali.

A CASA:

  • Ricerca di materiale idoneo per l’attività di gruppo;
  • realizzazione dei prodotti multimediali (attività di gruppo o singola)

Come strumenti di verifica sono stati realizzati test di verifica sugli obiettivi didattici.

Le attività svolte durante la DAD sono state scelte dai ragazzi, organizzati in coppie o singolarmente fra le seguenti proposte

  • Rappresentare il significato della biodiversità in natura, individuarne l’importanza per gli esseri umani e definire i possibili interventi per preservarla (foto→ presentazione/video)
  • Produrre un filmato o un elaborato sulla storia dell’evoluzione dell’Homo Sapiens considerando le cause che hanno impedito la formazione di specie diverse e impediscono la distinzione in razze
  • Rappresentare la diversità culturale, differenze e affinità fra diverse culture nel mondo (foto ed esempi→ presentazione)
  • Individuare differenze nel concetto di bellezza femminile e maschile nel tempo attraverso la produzione artistica nei secoli nel cosiddetto mondo occidentale (elaborato con foto e video)
  • Individuare le differenze geografiche e culturali per i concetti di bellezza (elaborato con foto e video)
  • Scegliere una fake news e documentare attraverso video (o presentazione) come stanno davvero le cose – esercizio di giornalismo scientifico

Ai seguenti link sono consultabili i lavori svolti dai ragazzi della 3N:

Biodiversità Songini

https://www.flipsnack.com/688A6766AED/biodiversita-fioretti.html

Bellezza Franchi Pinto – Calcagno Mariosa

https://www.flipsnack.com/688A6766AED/bellezza-nel-mondo-franchi-pinto.html

Bellezza Vanzetto

https://flipbookpdf.net/web/site/79073e81c510c855fed5adbf1f43f90370d9f0b3202006.pdf.html

Bellezza Usa Africa Ciotti Perotti

https://flipbookpdf.net/web/site/10d38abab11b046dddd20e2774682301c5009c73202006.pdf.html

Bellezza Iorio Zaccone

https://flipbookpdf.net/web/site/231870611b67bc93c0e0074eb489391c147cb4c2202006.pdf.html

Fake News Potenza

https://flipbookpdf.net/web/site/38538c046099c5f4bc97c2bd58625d57b9e0b330202006.pdf.html